Come creare un profilo LinkedIn da zero

È meglio scrivere un ottimo curriculum oppure avere un profilo LinkedIn professionale per trovare lavoro o clienti?

Entrambi direi, hanno due funzioni differenti.
Nel primo caso ti permettono di entrare in relazione con le aziende che vogliono assumerti, nel secondo caso anche, ma hai la possibilità di farti notare da una rete di persone diverse dal selezionatore del personale, quindi potrai sfruttare le referenze di qualcuno che potrai conoscere all’interno dell’azienda.

Ma vediamo subito come aprire e compilare il miglio profilo LinkedIn per la tua professione.

 

LinkedIn è un social network che ti permette di iscriverti come dipendente, imprenditore o freelance oppure come studente.

Come scegliere la foto del profilo giusta per LinkedIn

La prima cosa che guardiamo di una persona sono gli occhi, immagina di guardare la foto profilo di un tuo contatto LinkedIn dal tuo cellulare*, sarà piccolissima e difficilmente distinguibile da altre, a meno che….non abbia queste caratteristiche:

  1. lo sguardo dovrà essere rivolto verso lo spettatore per creare un gancio emotivo;
  2. l’espressione dovrà esprimere noi stessi, sorriso o meno;

il viso dovrà essere ben visibile per essere riconosciuto anche da cellulare.

*il 79% del traffico web nel 2018 è stato da mobile – fonte Mobility Report di Ericsson.

C’è un video di LinkedIn che ti mostra come scattare una foto professionale per il tuo profilo LinkedIn, lo trovi alla fine di questo articolo, prendi spunto, poi continua a creare il tuo profilo.

La cover del tuo profilo LinkedIn

Abbiamo solo pochi secondi per attrarre l’attenzione di chi guarda il nostro profilo, la parte alta è quella che si vede per prima quindi aggiungere una cover ti conferirà autorevolezza e farà comprendere subito di cosa ti occupi e chi stai eventualmente cercando di attirare.

Il sommario: fai capire al mondo chi sei

Non esiste una regola che dice che la descrizione nella parte superiore della pagina del tuo profilo deve essere solo un titolo di lavoro. Usa il campo del titolo per dire qualcosa in più su come vedi il tuo ruolo, perché fai quello che fai e cosa ti fa spuntare. Se hai rappresentanti di vendita presso la tua azienda che sono in gamba con le vendite social, dai un’occhiata ai titoli dei loro profili per trovare ispirazione. Quasi sicuramente avranno più dei loro titoli di lavoro lì dentro.

4. Trasforma il tuo riassunto nella tua storia
La prima cosa da dire sul riepilogo di LinkedIn è: assicurati di averne uno! È incredibile quante persone lasciano ancora questo campo vuoto durante la creazione del loro profilo LinkedIn. Il tuo riepilogo è la tua occasione per raccontare la tua storia, quindi non limitarti a usarla per elencare le tue abilità o i titoli di lavoro che hai avuto. Cerca di dare vita al perché queste abilità contano e la differenza che possono fare per le persone con cui lavori. Non aver paura di investire un po ‘di tempo, provare alcune bozze ed eseguire il tuo riepilogo oltre le persone che conosci. Questo è il tuo pezzo più personale di content marketing – e ne vale la pena.

5. Dichiarare guerra alle parole d’ordine
Ogni gennaio, LinkedIn pubblica una classifica delle prime dieci parole d’ordine più utilizzate sui profili LinkedIn. Questi sono aggettivi che vengono usati così spesso nei titoli e nei riassunti di LinkedIn che diventano quasi del tutto privi di significato. La lista dei primi dieci di quest’anno includeva “specializzato”, “leadership”, “focalizzato”, “strategico”, “esperto”, “appassionato”, “esperto”, “creativo”, “innovativo” e “certificato”. Ora non sto dicendo che non puoi descriverti come queste cose – o che non contano. Tuttavia, solo usando queste parole non convincerai le persone che hai queste qualità. Devi dimostrarli anche, sia nel modo in cui descrivi te stesso, sia nel modo in cui usi le funzionalità del profilo LinkedIn per mostrare di cosa ti occupi.

6. Fai crescere la tua rete
Uno dei modi più semplici ma pertinenti per far crescere la tua rete LinkedIn è sincronizzare il tuo profilo con la tua rubrica di posta elettronica. Ciò consente a LinkedIn di suggerire persone con cui è possibile connettersi. È incredibile quanto possa essere efficace questo per far emergere le persone pertinenti a cui puoi raggiungere – e nessuna richiesta di connessione viene inviata senza la tua autorizzazione, quindi puoi controllare tutte le potenziali connessioni. Oltre a questo, prendi l’abitudine di seguire le riunioni e le conversazioni con le richieste di connessione di LinkedIn: è un ottimo modo per mantenere la tua rete vibrante e aggiornata.

7. Elenca tutte le tue abilità pertinenti
È una delle vittorie più veloci su LinkedIn: scorri l’elenco delle competenze e identifica tutte quelle rilevanti per te. In questo modo è possibile convalidare la descrizione nel titolo e nel riepilogo e fornire agli altri una piattaforma per supportarti. Tuttavia, la chiave qui rimane rilevante. Un lungo elenco di competenze che non sono realmente fondamentali per chi sei e per quello che fai, può iniziare a sembrare ingombrante. Di tanto in tanto prenditi del tempo per una pulizia della tua lista di abilità.

8. Diffondi l’amore per l’approvazione
Le conferme degli altri membri confermano le tue abilità e aumentano la tua credibilità. Come si ottiene l’approvazione su LinkedIn? Per cominciare, passa attraverso la tua rete e identifica le connessioni che ritieni davvero meritino un sostegno da parte tua – questo è spesso il fattore scatenante per le persone di restituire il favore. Non abbiate paura di mettervi in ​​contatto con un messaggio educato che chiede l’approvazione anche per alcune abilità chiave. Ricorda però: la pertinenza è importante. Contatta le persone di cui apprezzi davvero il valore.

9. Gestisci le tue conferme in modo più proattivo
Una volta che le conferme iniziano a entrare, potresti scoprire che distorcono l’enfasi del tuo profilo LinkedIn in modi che non riflettono chi sei. La tua area di competenza principale potrebbe essere il content marketing, ad esempio, ma le persone che hanno collaborato con te agli eventi sono sostenitori più entusiasti. Siate proattivi nella gestione della vostra lista di specializzazioni usando le funzioni di modifica nella sezione Competenze del vostro profilo: potete scegliere quale mostrare e quale nascondere.

 

11. Condividi i media e le garanzie di marketing
Le garanzie di marketing che produci per la tua azienda possono aggiungere anche una dimensione extra al tuo profilo. La condivisione di case study, white paper e altri contenuti del marchio aiuta a mostrare in cosa consiste il business per cui lavori – e aiuta le persone a capire cosa ti spunta. Dimostra anche passione e impegno.

12. Ottieni credito per la tua leadership di pensiero con le pubblicazioni
La sezione Pubblicazioni è uno degli elementi meno utilizzati nei profili di LinkedIn e ciò significa che puoi davvero distinguerti dalla massa quando usi questa funzione per attirare l’attenzione sui contenuti esistenti di leadership del pensiero. Hai aiutato a scrivere un eBook o un libro bianco? O hai scritto un post sul blog della tua azienda? La sezione Pubblicazioni collega il tuo profilo a queste risorse.

13. Condividi i contenuti pertinenti dal tuo feed di LinkedIn
Una cosa è avere una rete di connessioni su LinkedIn: è molto meglio avere un ruolo attivo in quella rete, comparendo nei feed di LinkedIn delle tue connessioni in modo da aggiungere valore per loro. La condivisione di contenuti pertinenti con la tua rete è uno dei modi più accessibili per farlo. Puoi iniziare tenendo d’occhio il tuo feed di LinkedIn e condividendo i contenuti che ritieni davvero interessanti e che si allineano con il tuo punto di vista.

14. Aggiungi commenti
La condivisione è fantastica, ma è solo il punto di partenza. Quando aggiungi commenti alle tue condivisioni, ti dai maggiore risalto all’interno del feed e inizi ad esprimere il motivo per cui ritieni che un determinato contenuto sia importante. I commenti ben espressi ti consentono anche di condividere una gamma più ampia di contenuti. È possibile che tu non sia d’accordo con un punto di vista ma lo trovi comunque interessante, per esempio. Un commento che può esprimere quel punto di vista inizia a stabilire la tua opinione e la tua leadership di pensiero. È anche più probabile che facciano commenti aggiuntivi, che quindi aumentano il tuo profilo su LinkedIn. Pensa a questo quando scrivi il tuo commento e assicurati di dire qualcosa che sei felice per le persone di associare a te.

15. Segui influencer rilevanti per il tuo settore
Seguire influencer rilevanti su LinkedIn aiuta a mettere una serie di contenuti interessanti nel tuo feed, che puoi quindi condividere con gli altri quando pensi che aggiungano valore. Aiuta anche a dare un contesto al tuo profilo LinkedIn, dimostrando la tua passione per quello che fai.

16. Diventa un avvocato dipendente
LinkedIn Elevate è la nostra piattaforma per aiutare le aziende a lanciare e gestire i programmi di advocacy dei dipendenti e genera alcune affascinanti intuizioni sull’impatto che la condivisione dei dipendenti ha per coloro che ne fanno parte. In effetti, l’86% dei sostenitori dei dipendenti afferma che la condivisione di contenuti per la propria attività ha avuto un effetto positivo sulla propria carriera. Se la tua azienda utilizza Elevate, è un ottimo modo per assumere un ruolo più attivo nella diffusione dei contenuti del tuo marchio. In caso contrario, vale comunque la pena contattare i colleghi e chiedere chi sta producendo contenuti che varrebbe la pena condividere su LinkedIn.

17. Pubblica contenuti di lunga durata e utilizzali per avviare conversazioni
Più condividi e commenti sui contenuti, più stabilisci le tue competenze e le credenziali di leadership del pensiero su LinkedIn. La pubblicazione di post di lunga durata è il naturale passo successivo da compiere. Un ottimo punto di partenza è monitorare la risposta che ricevi ai tuoi commenti e condivisioni. Ci sono argomenti e punti di vista particolari che sembrano risuonare con la tua rete? Ci sono commenti che hai condiviso che ritieni di poter espandere in un post? L’evoluzione della tua leadership di pensiero in questo modo lo rende reale e ti tiene collegato ai problemi di cui parlano le tue connessioni. Siate pronti per i post di lunga durata anche per avviare nuove conversazioni. Tieni d’occhio i commenti e sii pronto a rispondere.

Affinché il tuo profilo LinkedIn funzioni di più per te non è necessario impiegare ore del tuo tempo. Prova a elaborare queste idee, costruendo l’una dall’altra – e scoprirai che puoi fare progressi rapidamente, anche se sei solo in grado di mettere da parte qualche minuto durante una pausa pranzo o la sera. Una volta che avrai sfruttato appieno i vantaggi del tuo profilo LinkedIn, rimarrai stupito della differenza che può fare sia per te che per la tua azienda. Rendi il 2017 l’anno in cui accade!

Contatti

Se vuoi comprendere meglio come utilizzare i Social Media per la tua professione, contattami per ricevere maggiori informazioni.

SEGUIMI sui SOCIAL

Copyright Valentina Vandilli -  Tutti i diritti sono riservati - P.IVA: IT 12694421004