fbpx

Come creare contenuti su LinkedIn: Guida definitiva 2020

Ti sei mai chiesto come pubblicare su LinkedIn contenuti per aumentare click sul tuo profilo LinkedIn e sul tuo blog aziendale? 

Creare contenuti è la soluzione definitiva per lavorare velocemente e al meglio per il tuo Personal Branding,  aumentare la visibilità della tua azienda e crescere nei motori di ricerca in merito alle parole chiave legate al tuo business e che i tuoi clienti cercano.

Nessuno conosce gli algoritmi dei Social media e chi afferma questo ti sta mentendo, esistono però delle linee guida della piattaforma, che fanno intuire quali sono gli atteggiamenti giusti, per diventare sempre più visibile nella tua nicchia di relazioni personali.

Quando un contenuto che crei su LinkedIn viene visto da persone che non fanno parte della tua rete (collegamenti di 2° e 3° + livello, trovi questa indicazione di relazione vicino al nome della persona), verrà amplificato e moltiplicato, quindi immagina quanto è importante trattare l’argomento giusto nel modo giusto.

Se la tua rete di persone di 1° livello sarà costruita bene, il coinvolgimento di altre persone correlate sarà assicurato se seguirai i consigli che ti darò in questo articolo.

Come scrivere un post LinkedIn

I classici articoli o post vengono ancora letti.
Fai attenzione però a renderli interessanti, stuzzicare l’attenzione dei tuoi lettori. 

Racconta, se puoi, qualcosa di nuovo o scegli un argomento comune, incrementando il coinvolgimento con:

  • foto;
  • video;
  • citazioni;
  • interviste;
  • video di personaggi noti;
  • articoli di giornale.

Un’altra tecnica per potenziare il testo è inserire delle emoji, come questa “✅”, se le aggiungerai all’inizio del testo, riuscirai ad attrarre l’attenzione.

Dai aria al tuo post o articolo: inserisci qualche spazio bianco dopo 5 o 6 righe.
Chi legge non sarà appesantito da un muro di parole.

A questo punto, sei pronto per guadagnarti l’attenzione degli utenti migliori.

Vuoi fare di più? 

Prova ad aggiungere  degli hashtag (#) utilizzando delle parole chiave che ti inseriscano all’interno di un flusso di post che anch’essi contengono lo stesso hashtag.

Hai citato o riportato parole di qualcun altro? Usa la @ per menzionarlo. 

Puoi anche leggere la mia guida che ti permette di far funzionare LinkedIn a costo zero

Come di sicuro già sai, con lo strumento che rappresenta internet, chiunque può diventare editore, o scrivere per passione. La concorrenza aumenta a vista d’occhio, per questa ragione, dovrai tenere a mente alcune piccole strategie per essere notato tra decine di migliaia di persone.

  1. Cerca di proporre un testo di qualità, a prescindere dai temi che tratterai;
  2. Ricorda che il tuo modo di realizzare articoli, “Story-Telling”, o qualsiasi altro tipo di post deve essere lo specchio di fatti reali. Sempre. 
  3. Cerca di ottenere un feedback dai tuoi lettori e di instaurare un rapporto con loro. Il tuo intento di rendere in evidenza\virale un tuo post, potrebbe avere molta più possibilità di riscuotere successo tramite un “effetto-eco”;
  4. Sii come un maestro: con professionalità, ispirazione ed empatia, guarda ciò che ti circonda attraverso gli occhi del tuo pubblico. Riuscirai sicuramente a captare nell’immediatezza la soluzione più semplice da proporre. 

Come utilizzare le foto su LinkedIn

Ti consiglio di utilizzare formati quadrati che potrai condividere anche su tutto gli altri canali social, una misura che va molto bene è 1080×1080 pixel formato PNG.

Le immagini possono essere di diverso tipo, come:

  • citazioni tue o di personaggi famosi;
  • foto tue mentre sei a lavoro;
  • infografiche;
  • screenshot di articoli.

Se ti stai chiedendo come funziona per i video, posso darti qualche dritta anche per questo. 

Un buon video dovrebbe durare meno di 10 minuti,  limite massimo consentito da LinkedIn, ma ti consiglio di fare video da 3 minuti.

Ti serve più tempo per poter parlare di un argomento molto ampio? Prova a suddividerlo “in pillole” da 3 minuti.

Come pubblicare un post su LinkedIn

È molto semplice. 

Clicca su Home, li avrai a disposizione diversi comandi per caricare molteplici tipologie di contenuto.

Per il testo hai delle limitazioni cioè 1300 battute, ad esso, allega i contenuti che preferisci (foto, video, un documento PDF) e premi su “Pubblica”.

Facile, vero? 

Ora dovrai decidere che tipo di video creare, ti faccio alcuni esempi:

  • Educativo. Si parla di guide, dritte efficaci,  tutorial;
  • Informazione. Riguarda un’infografica, oppure una spiegazione di dati statistici o news;
  • Esperienza. Si tratta di condividere qualcosa con i tuoi lettori, una tua esperienza diretta;
  • Riflessione. È un post dedicato al contatto empatico con i tuoi lettori. L’autore comunica attraverso considerazioni o commenti, per pungolare il lettore ed ottenere una reazione;
  • Promo. Riguarda le informazioni circa uno specifico prodotto o servizio. 

Cerca di creare un appuntamento settimanale o mensile coi tuoi lettori, creerai una routine con loro.

Come misurare i risultati su LinkedIn

Ogni post di cui siete autori, è monitorato: LinkedIn crea una pagina destinata alle statistiche legate alle visualizzazioni, e ad ogni azione compiuta su una specifica pubblicazione.

Semplicemente, questa particolare funzione consente di sapere in qualche click, l’andamento di un post e quanto il tuo pubblico lo ha apprezzato. 

Tu mi dirai: “Come ho la certezza di aver raggiunto il mio target di riferimento”?

Premendo su “visualizzazioni” compariranno sulla tua schermata tutte le info utili su chi ti ha letto, da dove, e che ruolo ha nella sua azienda. In base a questo potrai valutare se il tuo contenuto funziona e se raggiunge la mission da te preposta, o se serve applicarsi ancora un po’ e trovare il giusto equilibrio. 

statistiche post linkedin

Domande frequenti sui contenuti LinkedIn

  • Chi può vedere i miei video?
    Se pubblici tutti gli utenti anche quelli non iscritti a LinkedIn.
  • Quali tipi di video dovrei condividere?
    Quelli legati al tuo calendario editoriale, crea macro argomenti e poi argomenti secondari, utili al tuo target di riferimento.
  • Posso realizzare un video in diretta?
    Si ma la funzione è ancora disponibile per pochi utenti.
  • Come posso aggiungere adesivi ai video?
    Caricando i tuoi video esclusivamente dal tuo smartphone.
  • Posso aggiungere sottotitoli ai miei video?
    Si, se possiedi un programma che crea scritte direttamente sul video, oppure se hai un file .srt da caricare assieme al video.

Comincia a creare contenuti che convertono su LinkedIn, segui il primo e unico corso on.line che ti permette di farlo: LinkedIn Magnet, scoprilo qui.

Entra in contatto con me

Se vuoi comprendere meglio come utilizzare i Social Media per la tua professione, contattami per ricevere maggiori informazioni.

Ricevi gli aggiornamenti su questo blog

SEGUIMI sui SOCIAL

Copyright Valentina Vandilli -  Tutti i diritti sono riservati - P.IVA: IT 12694421004