fbpx

Partecipa al prossimo WEBINAR GRATUITO su LinkedIn

Le lezioni che ho imparato nel 2018

Ciao da Valentina!
Questa mattina mi è arrivato un video su WhatsApp che mi ha ispirato moltissimo, è stato inviato dal mio amico Vito Mastrototaro, per questo ho deciso di condividerlo con te insieme alle mie riflessioni (troverai il link alla fine di questa email).

Credo che lo farò vedere in aula ai miei alunni prima di compilare il proprio profilo LinkedIn, infatti da qualche settimana insegno nei licei delle Marche, con un incarico dell’Università di Macerata, all’interno di un progetto pomeridiano per aiutare i giovani a trovare lavoro con i Social Network, curando il proprio personal branding.

Credo di essere la prima e l’unica a fare questo in Italia e ciò  mi rende molto orgogliosa e felice.

Quello che ho capito lavorando con i ragazzi e con gli adulti è che la maggior parte delle persone non è cosciente del proprio potenziale.

Durante le lezioni ho chiesto ad ogni persona quale fosse la sua passione, quando gli ho fatto capire davanti a tutti, che quello che stava facendo era già tantissimo è successa una cosa magica: quella persona è diventata cosciente, consapevole e responsabile di quello che stava facendo e di chi fosse, i suoi compagni di corso (che magari non conosceva quasi per niente), hanno cominciato a girarsi guardandolo soddisfatti, cambiando in un attimo la loro opinione su questa persona.


Un altro messaggio che ho lanciato a studenti e adulti, è quello di creare una rete in quel momento, durante il corso o tra compagni di classe.
Alcuni hanno storto il naso perché avevano evidenti attriti con qualche compagno o lo giudicavano non adatto alla loro compagnia (questa è stata la mia percezione).

Mettere in pratica il mio consiglio avrebbe dato loro, la possibilità di trovare lavoro in futuro, perché le relazioni di business non vanno in base a chi ti sta più simpatico, ma a chi potenzialmente ha i tuoi valori e può avvicinarti al tuo obiettivo.


Immagina te al liceo, un tuo ex compagno di corso o di scuola, tra qualche anno verrà assunto nella società dove tu vorresti lavorare, senza aver creato una rete con lui non potresti chiedere una presentazione presso l’ufficio risorse del personale.

Un’altra lezione che mi ha ribadito, non a caso, questo video è l’amara verità di circondarsi solo di persone che credono in se stesse e che “fanno”. Questo non significa frequentare solo persone di successo, ma persone con un mindset vincente.

Se una persona desidera avere una casa, un piccolo orto e crescere attraverso la filosofia leggendo libri, quella è una persona vincente.

Le persone vincenti sono quelle che lavorano su se stesse, le persone “altre”, sono quelle che si lamentano per ciò che non fanno o non hanno, ma in realtà così facendo cercano la comprensione ed evitano il cambiamento.

Sicuramente sarà capitato anche a voi di allontanare o essere allontanati da una persona cara, perché il vostro livello di energia era totalmente diverso, questo è molto doloroso, spesso si manifesta con sentimenti di rancore reciproco, proprio perché si hanno due modi diversi di interpretare la vita.

Questo significa che chiunque può diventare una persona vincente, se si dedica del tempo per diventare una persona migliore.

Io faccio sempre l’esempio di Pollon (cartone animato giapponese anni 80), lei era una bambina aspirante dea, che ad ogni azione riceveva una moneta da mettere in un salvadanaio, a completamento delle azioni giuste per se stessa riceveva il suo premio.

Credo di aver capito che una delle leggi universali sia proprio questa: lavora su te stesso, diventa migliore e in modo automatico migliorerai anche la vita di chi ti sta intorno, senza fare “buone azioni comandate”.

Altra piccola legge universale in questo percorso è che sarai solo o sola.

Questo perché dovrai prima trovare te stesso.

La solitudine come spiega il video, è semplicemente tempo dedicato a se stessi, chi la evita e deve essere sempre circondato di persone, non vuole guardarsi dentro ma compiacere gli altri per sentirsi importante per qualcuno.

Ti auguro di passare delle feste serene e piene di calore umano


A presto!

Leggi anche:   Interviste LinkedIn: Marco Naman Borgese

Valentina Vandilli

LinkedIn Trainer e Social Media Manager.

Il video che mi ha ispirato

P.S. Vuoi davvero a trovare più clienti?
Iscriviti subito al Webinar Sblocca Clienti con LinkedIn.
Comunica chi sei e cosa vuoi, attraverso il tuo profilo LinkedIn, e scopri tutte le strategie per ottenere visibilità per il tuo Personal Branding.

Vuoi provare gratis? Accedi subito al video gratuito



Valentina Vandilli

Valentina è la LinkedIn Trainer che ha creato LinkedIn Formula il metodo n° 1 per l'acquisizione clienti online con LinkedIn, formatrice e consulente per freelance e aziende.

Comment

  • Questo come altri video è sicuramente di ispirazione, non c’è dubbio ma quando cominci ad avere superato la soglia dei 50 ed intorno a te si è stratificata nella mente di imprenditori e non il dogma che ormai non puoi più fare niente che sei inutile per il mondo del lavoro, ti trovi davanti un muro. Purtroppo i sogni dovrebbero essere affiancati da persone illuminate e da una finanza etica che purtroppo non esiste più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUIMI sui SOCIAL

Copyright Valentina Vandilli (2019) -  Tutti i diritti sono riservati - P.IVA: IT 12694421004