fbpx

Profilo LinkedIn: 5 mosse per potenziarlo

Cos’è Linkedin e come potenziare i proprio profilo LinkedIn?

Partiamo dalla definizione, LinkedIn è un servizio gratuito che nasce con lo scopo di permettere agli utenti di potersi una rete di business on-line, quindi sviluppare contatti professionali in ambito lavorativo. 

Reid Hoffman CEO LinkedInLinkedIn è stato creato da Reid Hoffman, un ormai imprenditore californiano, (nel 5 maggio 2003) con Jean-Luc Vaillant, Allen Blue ed Eric Ly. 

Oggi ti darò qualche informazione su questo gigante blu.

“LinkedIn è una piattaforma in costante crescita, e i suoi clienti principali sono professionisti. L’attività che si fa su LinkedIn non è per forza cercare lavoro, come erroneamente si crede: bensì informarsi, cercare insights.”  

Eleonora - Media Solution Manager nella sede LinkedIn di Milano.

Eleonora ha fatto chiarezza su un particolare che forse non tutti conoscono. In genere, la particolarità di LinkedIn più comune, è che si va a creare un account per cercare lavoro: si inseriscono i nostri dati in modo dettagliato, completiamo il profilo, e aspettiamo o di ricevere proposte, o di trovare l’azienda più affine a noi.

Che cos'è LinkedIn

Per spiegarti meglio di cosa si tratta, ti chiedo di immaginare questi: da un lato trovi il profilo LinkedIn del tuo dipendente, mentre dall'altro c'è la Pagina Aziendale, che si occupa di organizzare o di migliorare il Corporate Branding della tua azienda, anche attraverso il Personal Branding dei dipendenti, per fare in modo che si racconti meglio.

Quando si parla di cercare nuove reclute, si nomina una figura che prende il nome di recruiter, la quale va alla ricerca di potenziali nuove risorse aziendali, per mezzo dei Social Network. 

Il maggiore vantaggio che offrono i social è quello di potersi fare un’idea circa i possibili dipendenti: molte persone pubblicano post nei loro profili, come articoli o video. 

Il profilo LinkedIn prende la funzione come punto di riferimento on-line, della propria carriera professionale: foto, contenuti condivisi, documenti, rete di relazioni.

Tutto è associabile al proprietario dell’account, che ha anche una responsabilità, quella di rappresentare l'azienda per la quale lavora.

I profili LinkedIn che garantiscono più evidenza all'interno delle ricerche dei recruiter sono quelli abbonati a “LinkedIn Premium”, il quale mette a disposizione una versione più avanzata e più “accessoriata” .

Come potenziare il profilo LinkedIn

Nello specifico, abbiamo parlato di come la strategia Social Recruitment su LinkedIn può andare a favore delle aziende; adesso vorrei porre l'accento sulle strategie che potrebbero rendere un account molto più visibile.

1) Emergi dalla massa

Come primo passo, cerca e scegli parole che differenzino il tuo profilo LinkedIn da tutti gli altri utenti.

È un trucchetto efficace per farsi notare dai recruiter: stupirli dicendo qualcosa di nuovo, usando argomentazioni diverse dalle solite, potrebbe spingere le aziende a selezionarti. 

2) Cita i tuoi risultati

Cita risultati tangibili e verificabili: personalizza il tuo profilo portando esempi dei tuoi successi.

Parla solo di ciò che è vero ed attendibile, racconta te stesso e i tuoi successi lavorativi o dei tuoi studi in modo limpido, chiaro e semplice.

3) Parla la lingua del tuo settore

Utilizza un linguaggio consono all'ambiente lavorativo che ti appresterai a frequentare, quindi termini tecnici quando servono e riferimenti a programmi/strumenti che sai utilizzare. Questo ti aiuta anche ad indicizzare meglio il profilo nel motore di ricerca interno e su Google.

4) Diventa più visibile

Richiedi una “Vanity URL” per il tuo profilo LinkedIn: si tratta di un URL personalizzato che rende più semplice ricordare il tuo profilo, e per trovarti più in fretta. Anche in questo caso utilizza il to nome e cognome, aggiungi la città oppure il tuo job title, nell'ottica di un'indicizzazione più spinta.

Per approfondire e per modificare il tuo URL, puoi dare un’occhiata qui.

5) Posiziona il tuo profilo con le parole chiave

Scegli delle parole chiave per ottimizzare il tuo profilo, in questo modo aiuti il tuo profilo LinkedIn ad essere più rintracciabile e ad inserirsi tra le ricerche di un target di riferimento specifico. 

Poni attenzione anche alla foto profilo LinkedIn, perché può fare la differenza in fase di selezione, guarda la mia guida nel video che trovi qui sotto.

valentina vandilli firma blog

Autrice: Valentina Vandilli

Consulente Aziendale Social Media e LinkedIn Trainer

Email: [email protected]
Telefono: +39.340.31.39.720
Messaggio diretto Whatsapp: clicca qui

 



Cerca nel sito

Cerca nel sito

SEGUIMI sui SOCIAL

Copyright Valentina Vandilli (2019) -  Tutti i diritti sono riservati - P.IVA: IT 12694421004